Ferrari Berto

Bogliasco (GE) 1887 – Genova Quarto 1965

Allievo di Tullio Quinzio all’Accademia Ligustica di Belle Arti a Genova, esordì nel 1909 alla Mostra d’Arte di Pegli partecipando poi a tutte le esposizioni della Società Promotrice di Belle Arti di Genova sino al 1942.
Fu un abile marinista, ma anche ritrattista e affreschista. Organizzò numerose mostre personali a Genova (Galleria Vitelli, 1932; Galleria Genova, 1934; Palazzo Rosso, 1936; Galleria Rotta, 1937, 1938, 1939, ecc.).

Partecipò anche alla mostra Permanente di Milano e alla Promotrice di Torino, oltreché, sempre a Torino, alla Mostra Nazionale di Arti Figurative.
Abile e sensibile marinista e paesaggista di tradizione post-impressionista, dipinse le bellezze della Riviera Ligure e numerose vedute dell’entroterra appenninico.
Sue opere sono conservate presso le raccolte comunali di Genova, nel Museo Marinaro di Camogli e nel Museo De Albertis di Genova.