Welters Willem

Rotterdam (Olanda)1881 – Bordighera (IM) 1972

Iniziò i suoi studi di pittura ad Amsterdam e a Berlino dove approfondì anche la tecnica dell’affresco infatti sono documentati suoi lavori a Berlino, Dusseldorf e Vienna intorno al 1905.
Lasciata l’Olanda iniziò a visitare l’Italia, Venezia, Firenze e dopo un lungo soggiorno a Roma nel 1910 si stabilì a Capri dove fu operoso per molti anni.
Risale al 1935 il suo arrivo in Liguria; la prima tappa fu Rapallo per poi trasferirsi l’anno dopo a Sanremo dove risedette stabilmente.
A Capri frequentò il pittore Antonio Leto.

La sua attitudine pittorica fu rivolta prevalentemente verso il paesaggio infatti le sue opere furono assai apprezzate dal turismo aristocratico e alto borghese che soggiornava sia a Capri che a Sanremo.
Dotato di notevole perizia tecnica, talora al limite del virtuosismo certamente derivatogli da una formazione olandese, seppe abilmente coniugare i toni cromatici e le caratteristiche luminose di scuola prettamente partenopea con risultati di acceso, ma non volgare, cromatismo.
Fu anche attento esecutore di ritratti e figure.