Design 900: diffusione in Italia

Il termine design è stato introdotto solo a metà del ‘900 per definire la progettazione di un prodotto o di un oggetto. Rapidamente è stato poi affiancato al termine industrial design, che definisce la progettazione a livello industriale di oggetti prodotti in serie.

Con l’espressione design italiano invece si fa riferimento a tutte le forme di disegno industriale inventate e realizzate in Italia, compresa la progettazione di interni, la progettazione urbana, il design della moda e la progettazione architettonica.

A grandi linee, il termine “design” viene associato all’età della Rivoluzione industriale, che in Italia si è sviluppata con un certo ritardo rispetto ad altri paesi europei, a causa sia della condizione geografica politica che vedeva l’italia di metà ‘800 ancora divisa, sia per la forte connotazione agricola che ha caratterizzato il Paese fino alla prima decade del ‘900.

Il boom del design italiano coincide con il secondo dopoguerra. È infatti dagli anni ’50 che l’industria italiana comincia a diventare competitiva con quella estera e di conseguenza a produrre più manufatti dedicati all’arredamento compresi mobili e accessori.

Con il passare del tempo e l’affermarsi della produzione di massa è nata così la figura dell’interior designer, lo specialista che viene incaricato di realizzare una progettazione, fino nei minimi dettagli degli spazi e degli oggetti d’uso comune all’interno di un luogo, sia esso un’abitazione privata, un negozio, uno spazio ricettivo o un ambiente di lavoro.

Questo perché il design si è sviluppato e si è passati dalla progettazione di singoli oggetti alla progettazione di tutta la casa o di ambienti destinati a un utilizzo pubblico come scuole, ospedali, uffici, ecc… La casa è diventata così essa stessa un oggetto di design, che dopo essere stata studiata e analizzata nei minimi dettagli deve essere bella, funzionale e pratica.

Vendiarte uno shop online finalmente vicino alle tue esigenze di Modernariato

L’interior designer

L’Interior designer è così colui che partendo da un attento studio degli aspetti estetici, pratici e funzionali che riguardano un ambiente riesce a sviluppare un disegno completo su come questo possa essere vissuto al meglio. Una delle prime regole che guida l’operato dell’interior designer è quella che stabilisce che ogni ambiente deve essere pratico e funzionale dal punto di vista degli ingombri, dei passaggi, della comodità d’uso, e deve avere una sua immagine coordinata e ben definita con un utilizzo attento di colori, materiali, e finiture, al fine di unire sapientemente pratica ed estetica.

Comunemente l’ Interior designer viene definito stilista d’interni, in quanto la sua missione è proprio quella di cucire su misura l’arredamento di un’abitazione sulle esigenze di chi la vive o la vivrà, sfruttando al meglio le potenzialità e gli spazi che caratterizzano la casa. Uno dei compiti principali dell’interior designer è, infatti, analizzare l’abitazione su cui dovrà intervenire per verificare se esistano potenziali pericoli per la salute di chi la abiterà o elementi in grado di limitarne il comfort, come le barriere architettoniche ad esempio o l’isolamento acustico senza dimenticare il giusto rapporto fra consumi energetici e comfort. Insomma l’interior designer deve garantire che tutto l’ambiente sia in armonia tra l’ingombro degli spazi pieni e l’utilizzo degli spazi vuoti.

Acquisto Modernariato a Genova

L’interior Design: aspetti fondamentali

Uno degli aspetti fondamentali dell’ Interior Design è lo studio delle proporzioni. Questo perché per quanto una casa possa essere piccola, se ben proporzionata e studiata nei minimi dettagli, sarà sempre più funzionale di una grande ma non organizzata a dovere. Un ambiente studiato da un Interior designer è un ambiente pratico e funzionale e ha queste caratteristiche:

  • Arredi delle giuste dimensioni  
  • Spazi di passaggio
  • Materiali e tecnologie di buona qualità
  • Illuminazione adeguata
  • Una buona acustica
  • Il giusto comfort

Affidarsi a un esperto di design, ossia a un interior designer per progettare o riprogettare gli interni e gli ambienti di una casa o di un ufficio è il consiglio che noi di Vendiarte ci sentiamo di dare a chi intende ristrutturare o arredare per la prima volta qualsiasi tipo di abitazione. 

L’intervento di un interior designer, infatti, garantisce una maggiore efficienza negli utilizzi degli spazi di un interno il che si traduce in maggior comfort e miglior relax.

Acquisto Modernariato a Milano