Arigliano Giuseppe

Genova 1917 – La Spezia 1999

Pittore allievo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, la sua produzione è prevalentemente dedicata alle marine della Riviera ligure da Nervi a La Spezia.
Apprezzato dal collezionismo soprattutto per le opere fino agli anni 1945-50 nelle quali viene espressa una pittura di vedute costiere, spiagge, mareggiate, la passeggiata a mare di Nervi, principalmente mutuata da Berto Ferrari e da altri artisti liguri di tradizione tardo ottocentesca.
Dal 1960 la sua pittura muta, la tavolozza si riempie di toni blu-azzurri per la raffigurazione delle trasparenze marine, anche di grandi dimensioni, rese con estrema abilità tecnica. Numerose sono le mostre personali: nel 1965 pressola Galleria Medusa di Lerici, nel 1967

presso la Galleria Guidi di Genova, un anno dopo espone alla Galleria Lux di Milano.
Nel 1985 il critico d’arte Renato Rigetti presenta un’importante mostra presso la Galleria Vallardi di La Spezia.
Nel 1988 espone presso la Galleria Forma d’Arte di Chiavari, e nel 1996 alla Loggia delle Mercanzie di Genova e nello stesso anno il Comune di La Spezia gli organizza un’importante antologica postuma.
Ancora nel 2000 il Comune di Riomaggiore gli dedica una retrospettiva presso l’Oratorio della SS.Annunziata di Menarola, città nella quale gli viene dedicata anche una strada detta “delle trasparenze marine”