Gaudenzi Pietro

Genova 1880 – Anticoli Corrado (RM) 1955

Compie i primi studi all’Accademia Ligustica di Genova, allievo di Cesare Viazzi.
Nel 1903, vinto il Pensionato artistico Duchessa di Galliera, si recò a Roma per completare i suoi studi.
Prima opera a dargli notorietà “I priori” acquistata dal Municipio di Roma nel 1911 all’Esposizione Internazionale.
Nel 1913 è a Monaco, dove la sua pittura ancora impostata al classicismo assorbe tematiche secessioniste.
Il Gaudenzi prende parte alle principali Esposizioni italiane e straniere.
Giunto a Milano, nel 1931 organizza una grande mostra Personale alla Galleria Pesaro e, nello stesso anno, una grande

Esposizione a Genova nel salone di Palazzo Ducale, ottenendo notevole successo di pubblico e critica. Suoi soggetti preferiti sono ritratti, soggetti sacri e familiari, dove sempre predominano le doti interiori.
Accademico di merito della Ligustica, fu nominato membro del Consiglio Superiore delle Antichità e Belle Arti 1936-1937 e direttore dello studio del mosaico in Vaticano.
La sua pittura si inserisce tra continuità della tradizione e innovazione, giungendo poi a lambire le nuove poetiche del Novecento.
Sue opere presso la Galleria d’Arte Moderna di Genova Nervi, Galleria d’Arte Moderna di Milano, Galleria Ricci Oddi di Piacenza, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e dell’Accademia di San Luca a Roma.