Semino Giovanni Battista

Genova 1912-1987

Dopo aver studiato all’Accademia Ligustica di Genova, risale al 1933 la sua prima presentazione in pubblico delle sue opere.
Fu artista poliedrico dedicandosi con ottimi risultati sia alla pittura che alla scultura e all’affresco.
Per la scultura si può ricordare la Tomba Maratone presso il Cimitero monumentale di Staglieno.
Suoi affreschi sono conservati a Ceranesi, nel Santuario Nostra Signora della Guardia; a

Genova nel Santuario della Madonna del Monte e nella cupola della Chiesa di Vignole Borbera.
Non solo affreschista di chiese, sue affreschi sono presenti nel salone di Palazzo Cambiaso a Genova.
Fu anche ricercato e apprezzato come ritrattista.
La sua intera produzione si può collocare nella scia della pittura tradizionale legata al realismo ottocentesco.