Welters Guglielmo

Nato a Capri nel 1913 morto a Genova nel 2003 da padre olandese e madre italiana, riceve le prime nozioni d’arte dal genitore Willem, valente pittore nato a Rotterdam nel 1881, conosciuto sia in Olanda, sua terra di origine, sia in Italia Ottimi maestri ( Van Blesbrook, Leto, Caprile ) gli hanno fornito preziosi elementi di studio, utili a migliorare la sua tecnica pittorica.
Nel 1936 si trasferisce a San Remo, ridente cittadina della Riviera ligure.
E’ comparso sui cataloghi d’arte più prestigiosi: Bolaffi, Rassegna dell’arte italiana contemporanea, Comanducci, Il quadrato, Pittori italiani contemporanei.
Ha partecipato a numerose collettive internazionali e nazionali: Londra, Parigi, Danville,

Zurigo, Chicago, Amsterdam, Cannes e Nizza.
Personali a: Alessandria, Pavia, Ivrea, Como, Lugano, Roma, Genova, Alassio, Savona, Pordenone, Brescia e Vicenza.
Ha ricevuto numerosi premi fra i quali l’Oscar per la pittura a Genova, l’Anguria a Bordighera, Premio ad Arma di Taggia, Premio Pompei, Timone d’oro ad Asti, Premio internazionale a Toronto (Canada), a Napoli, Al Casino di San Remo, Premio Monet a Dolceacqua e altri. Catalogato su: Bolaffi Comanducci Quadrato Emer (Intern. Pointers Sculturs Fine Art Directories Society (San Francesco,California USA Revue d’art di Parigi, ecc.
Le Sue opere si trovano in molte collezioni private in tutto il mondo.